SOCIETÀ FILOSOFICA DELLA SVIZZERA ITALIANA
               

La Società filosofica della Svizzera italiana (SFSI) è stata fondata a Bellinzona nel 1984 e da allora è attiva in Ticino nel diffondere la cultura filosofica attraverso conferenze, simposi, incontri e pubblicazioni, nella convinzione che un’ampia diffusione di idee, atteggiamenti e interrogativi filosofici rimanga decisiva per lo sviluppo equilibrato di ogni collettività, e a maggior ragione di una piccola collettività, legata a un territorio ristretto quale è la Svizzera italiana.

 

 

"L'umanità geme, semischiacciata dal peso del progresso compiuto. Non sa con sufficiente chiarezza che il suo avvenire dipende da lei". (Henri Bergson)

Torna, a ottobre, il ciclo Lettura di un classico, incentrato quest’anno sull’ultima grande opera di Henri Bergson, uno dei maggiori filosofi del ‘900 e premio Nobel per la letteratura nel 1927: Le due fonti della morale e della religione. 
Il progamma prevede tre lezioni e un conferenza finale di Rocco Ronchi


Il 16 ottobre riprendono anche i Café Philo

Gli incontri si terranno dalle 18.30 alle 20.00, al Canvetto luganese, in via Rinaldo Simen 14b a Lugano.

Mercoledì 16 ottobre 2019
Lo sguardo degli animali
A cura di Maurizio Chiaruttini

Mercoledì 20 novembre 2019
Dal problema del carrello ferroviario allo scarabeo di Wittgenstein. 
Fra paradossi, dilemmi, equivoci.

Evento speciale, a cura del Comitato della SFSI, nel quadro delle “Giornate filosofiche 2019”. 

Mercoledì 11 dicembre 2019
Che cosa abbiamo in tasca?
A cura di Guenda Bernegger e Claudio Mustacchi

Mercoledì 15 gennaio 2019
L’esperienza filosofica
A cura di Brenno Bernardi