SOCIETÀ FILOSOFICA DELLA SVIZZERA ITALIANA
               



Molte sono le declinazioni possibili del rapporto fra i tre concetti di “sapere”, “potere” e “agire”: sull’interdipendenza di questi tre momenti, la filosofia non ha mai cessato di interrogarsi. Che ruolo spetta al pensiero filosofico nella definizione e nell’indirizzo dell’agire etico e politico? Che ruolo nella concretezza della vita di ognuno, nell’orientarne la condotta quotidiana, nel fondarne il “modo di vivere”?

E quale può essere l'apporto della riflessione filosofica in contesti come quello sanitario e educativo? Quale punto di incontro, nella pratica clinica, tra “dover far sapere” e “poter non voler sapere”? Come insegnare ad “agire” e a “poter agire”? 

Questi temi saranno al centro del Congresso della Società Svizzera di Filosofia, organizzato in collaborazione con la Società filosofica della Svizzera italiana, che si terrà nel nuovo campus universitario USI-SUPSI di Lugano il 27,28 e 29 agosto prossimi.

Programma

Iscrizione

Call for papers


------------------------------------------


Per le incertezze legate al Coronavirus e nella speranza di poter accogliere un pubblico più folto, abbiamo rinviato a data da stabilire il tradizionale ciclo “Lettura di un classico” che quest’anno sarà dedicato al Saggio sulla libertà di John Stuart Mill. In tre lezioni, curate da Tiziano Moretti, Virginio Pedroni e Paolo Farina, avremo modo di avvicinarci all’opera, ma anche di discuterne le tesi di fondo, alla luce delle trasformazioni che la democrazia liberale sta conoscendo in questi ultimi anni. Le date degli incontri verranno fissate non appena la situazione sul fronte della pandemia si farà più chiara.